NovoAmor_Communion_Site_2000x684_(2)

NOVO AMOR – BIRTHPLACE

Nel mondo in cui viviamo pare esserci ormai spazio solo per apparecchi elettronici scintillanti e performanti, inutili capricci e vizi incontentabili.

Come fare per ritrovare contatto con la nostra essenza, con il mondo animato che ci circonda?


Novo Amor ha la risposta: ripartiamo da dove tutto è nato, da quell’immensa distesa di H20 che rende il nostro pianeta così colorato e ricco di vita e che sta vivendo una crisi di dimensioni epocali.

La nostra culla, il nostro “Birthplace”, ha bisogno di noi ora più che mai.


Grazie a uno spettacolare video e a un brano denso di carica emotiva Novo Amor lascia di stucco l’ascoltatore con forti ed evocative immagini di oceani irreversibilmente contaminati dalla noncuranza dell’umanità, che senza sosta vi riversa tonnellate di plastica.

L’eclettico artista gallese centra in pieno quello che sarà uno degli argomenti più discussi a livello planetario negli anni a venire, dando nuovamente alla musica quella connotazione di “sveglia per le coscienze” che pare ormai essersi persa in questo consumistico e gretto marasma di suoni composti solo per fare business, il tutto senza però assumere fastidiosi toni da dito accusatore, ma mostrando la sua spiccata sensibilità verso questo tema.



L’omonimo album “Birthplace”, in uscita su ogni piattaforma digitale e streaming questo 19 ottobre, non ripulirà gli oceani, ma siamo certi toglierà un po’ di lercio dalla coscienza di chi per troppo tempo non ha saputo dare attenzioni al nostro amato pianeta.